ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lettura in corso:

I 20 ANNI DI BAKUTEL


hi-tech

I 20 ANNI DI BAKUTEL

Pierre Assémat, euronews:
“Bakutel, il salone delle tecnologie informatiche e telecomunicazioni festeggia i 20 anni di vita. Nella capitale dell’Azerbaigian sono state sfoderate e condivise le piu’ recenti soluzioni tecnologiche. Computer, chip, telefonia mobile, sistemi di trasmissioni. Intanto nel campo delle telecomunicazioni tutto comincia sopra le nostre teste, nello spazio”

Il futuro spaziale dell’Azerbaigian è fra le mani della AzerCosmos, società nata nel 2010 che l’anno scorso ha lanciato nello spazio il primo satellite nazionale Azerspace-1. Quest’anno ha firmato un contratto con Airbus per l’utilizzazione di un secondo satellite AzerSky.

Ilham Aliyev, Presidente dell’Azerbaigian:
“La cosa offre non poche opportunità sui profili tecnologico, di sviluppo, degli affari, dell’insegnamento. Contemporaneamente questo satellite ci fornirà dati molto’ piu’ accurati sull’agricoltura, le emergenze e in altri campi della nostra vita”.

Di fatto AzerSky è già nello spazio. Questo satellite per l’osservazione terrestre puo’ fotografare il pianeta ad altissima risoluzione con una precisione di un metro e mezzo.

BRUNO BERTOLINI, MANAGER DI AIRBUS:
“Saranno immagini destinate ad una utilizzazione quotidiana da parte degli organizzatori e delle aziende d’Azerbaigian o della grande regione del Caspio per cartografia, per attività sull’ambiente, la gestione dei rischi ambientali, per aiutare le compagnie petrolifere, le aziende di agronomia, per fare previsioni, aggiornare informazioni geografiche provenienti dal rilevamento foto cartografico spaziale”.

250 aziende di 23 paesi si sono incontrate a Bakutel su temi che vanno dall’informatica alla comunicazione.
“Hitech Park” è, per esempio, un incubatore che nel quadro del salone offre visibilità alle nascenti start up. E’ il caso della turco azera
“d’Aznanofor”, che ha lanciato un progetto innovativo d’iluminazione urbana.

MEHMET BARIS DARYAL, MANAGER AZNANOFO:
“Questa è la ceramica che abbiamo studiato nelle università per 8 anni, non è che una combinazione di materie che capta la luce dal sole durante il giorno e quando è buio la restituisce. Non consuma elettricità o gas usa solo la luce. Una luce naturale. Questo perle città, le grandi strade, qualunque luogo in cui si immagini non ci sia luce. Se hai bisogno di luce in qualunque posto ecco la soluzione”.

La tedesca SAP ha svelato a Bakutel l’efficacia del suo Hana (High-Performance Analytic Appliance), software di calcolo integrato che consente di elaborare subito grandi quantità di dati in tempo reale per consentire cambiamenti startegici nella propria squadra in competizione. L’allenatore della nazionale tedesca lo aveva adoperato in alcuni incontri amichevoli.

Non mancano altre meraviglie come i touchscreen del futuro con immagini che appaiono sul fumo grazie a sistemi quasi magici o il sistema a infrossi per svelare i movimenti della mano, si chiama Play with Air.

La nostra scelta

Prossimo Articolo
Volare comodi anche virtualmente

hi-tech

Volare comodi anche virtualmente