ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: Lione avvolta dalle luci per la sedicesima Fête des Lumières

Per il sedicesimo anno Lione è inondata dalle luci. Strade, monumenti, piazze sono disseminate di installazioni, 75 per questa edizione della Fête

Lettura in corso:

Francia: Lione avvolta dalle luci per la sedicesima Fête des Lumières

Dimensioni di testo Aa Aa

Per il sedicesimo anno Lione è inondata dalle luci. Strade, monumenti, piazze sono disseminate di installazioni, 75 per questa edizione della Fête des Lumières, una quattro giorni che si conclude l’8 dicembre, giorno dell’Immacolata.

Ogni anno, circa due-tre milioni di turisti affluiscono nella terza città di Francia, pronti a sfidare il freddo per immergersi in un’atmosfera da fiaba. La città dei fratelli Lumière dal 1999 ospita l’evento che mette in valore l’architettura di Lione, patrimonio Mondiale dell’Umanità. Città che già dal 1989 si è dotata di un piano di illuminazione notturna di monumenti, palazzi, ponti.

Migliaia di lumicini vengono esibiti alle finestre, una tradizione antica come le origini della festa. I lionesi li esposero per la prima volta l’8 dicembre del 1852 per l’inaugurazione di una statua della Madonna sulla Basilica di Fourvière. Aveva piovuto tanto e gli abitanti decisero di schiarire così la notte.

La Vergine è venerata dall’8 settembre del 1643, quando abitanti e autorità le chiesero di proteggere la città dalla peste. Lione fu risparmiata. Da allora ogni anno i fedeli cattolici la ringraziano l’8 dicembre con una processione verso la collina che ospita la basilica.

La festa religiosa resta molto sentita, ma è quella civile dedicata all’arte delle luci, con l’animazione delle facciata di monumenti e chiese, ad attirare visitatori da tutto il
mondo.

Per il secondo anno le installazioni luminose rendono magico anche il nuovo tunnel di due chilometri riservato a
pedoni, ciclisti e autobus. Tra le tante attrazioni, in una delle piazze principali di Lione, place Bellecour, l’omaggio a un figlio della città, lo scrittore e aviatore Antoine de Saint-Exupéry, autore de “Il piccolo Principe”.