ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina, l'intoccabile ex capo della sicurezza arrestato e cacciato dal Partito comunista

Fino al 2012 era considerato un ‘intoccabile’. Ora l’ex capo della sicurezza cinese Zhou Yongkang, è stato arrestato ed espulso dal Partito Comunista

Lettura in corso:

Cina, l'intoccabile ex capo della sicurezza arrestato e cacciato dal Partito comunista

Dimensioni di testo Aa Aa

Fino al 2012 era considerato un ‘intoccabile’. Ora l’ex capo della sicurezza cinese Zhou Yongkang, è stato arrestato ed espulso dal Partito Comunista cinese. A prendere questa decisione l’ufficio politico del comitato centrale del partito.

Zhou Yongkang si trovava ufficialmente sotto inchiesta dallo scorso luglio, dopo oltre un anno di assenza dalla scena pubblica. Su di lui pesa l’accusa di aver sostenuto l’ascesa al potere di Bo Xilai, condannato poi all’ergastolo per corruzione e abuso di potere.

72 anni, e un patrimonio di oltre 10 miliardi di euro, l’ex rais degli 007 cinesi ha passato gran parte della sua carriera ai vertici dell’industria petrolifera per poi scalare le vette della politica cinese.