ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Europa centrale e dell'Est paralizzata dal gelo

Una situazione senza precedenti nella città serba di Majdanpek. I tecnici della compagnia elettrica hanno lavorato per tre giorni prima di riuscire a

Lettura in corso:

L'Europa centrale e dell'Est paralizzata dal gelo

Dimensioni di testo Aa Aa

Una situazione senza precedenti nella città serba di Majdanpek. I tecnici della compagnia elettrica hanno lavorato per tre giorni prima di riuscire a ripristinare il servizio, interrotto da lunedì. I cavi sono stati sradicati dal vento e poi avvolti da una ventina di centimetri di ghiaccio. Cinque mila persone erano sono rimaste senza luce.

In ginocchio anche l’Austria meridionale per le temperature glaciali. Le scuole sono rimaste chiuse, molte strade interrotte. Il freddo ha messo in crisi anche le telecomunicazioni mettendo fuori uso le linee telefoniche e creando problemi anche alla polizia per coordinare le operazioni di soccorso. Un portavoce dei vigili del fuoco:

“I nostri colleghi ci hanno riferito di aver tagliato numerosi alberi perché stanno cadendo come granate”.

Il ghiaccio ha creato disagi anche nella Repubblica Ceca. Circa 100 mila viaggiatori hanno fatto i conti con pesanti preturbazioni al traffico ferroviario. Migliaia di persone hanno passato la notte anche senza riscaldamento nelle carrozze bloccate sui binari dalla gelata. A Praga i tram, che ogni giorni trasportano circa 900 mila passeggeri, non hanno potuto lasciare i depositi.