ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Disavanzo, la Francia abbassa il target 2015 al 4,1%

Lettura in corso:

Disavanzo, la Francia abbassa il target 2015 al 4,1%

Dimensioni di testo Aa Aa

È una “quadra” difficile quella cercato da Parigi tra la volontà di dire no a ulteriore austerity e le regole di bilancio imposte da Bruxelles.

Il ministro dell’Economia francese Michel Sapin questo mercoledì ha rivisto ufficialmente al ribasso il deficit del 2015 al 4,1% del Prodotto interno lordo (dal 4,3%).

Merito dei nuovi sforzi di consolidamento annunciati dopo l’inizio del braccio di ferro con l’Unione europea sui conti pubblici: risparmi, nuove entrate e lotta all’evasione fiscale.

Nonostante i vantaggi in termini strutturali evidenziati da Sapin, però, il quadro di fondo non cambia: secco ‘no’ a nuove tasse e deficit sotto il limite del 3% soltanto nel 2017.