ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ungheria. Campagna shock contro lo stupro

Lettura in corso:

Ungheria. Campagna shock contro lo stupro

Dimensioni di testo Aa Aa

Sale in Ungheria la polemica per una controversa campagna contro lo stupro lanciata dalle autorità della Baranya, regione nel Sud del Paese. Ma la protesta si scatena a livello nazionale e una manifestazione con diverse centinaia di persone è stata organizzata a Budapest.

Il video mette mostra delle scene di “flirt” durante una serata in discoteca tra adolescenti. Serata arricchita da alcool. E non soltanto suggerisce ma afferma esplicitamente che determinati comportamenti e un certo tipo di abbigliamento possono esporre le ragazze al rischio di farsi violentare. Un mondo alla rovescia, come denunciato dalle associazioni organizzatrici della protesta.

“Tante donne vittima di violenza hanno paura di chiamare la polizia, andare davanti a un giudice o alle autorità” dice una manifestante. “E secondo un video del genere potrebbero pensare di essere colpevoli per quanto gli è accaduto. E questo non è vero”.

Il video era pensato per essere mostrato nelle scuole durante corsi di educazione civica. Ma le polemiche stanno mettendo le autorità locali in imbarazzo.

“I partecipanti alla manifestazione vorrebbero vedere ritirare il video” dice il nostro corrispondente a Budapest Attila Magyar. “Ma non è possibile secondo la polizia. Che afferma che il messaggio contenuto nel video non può essere oggetto di alcun fraintendimento”.