ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sciopero piloti Lufthansa: 1350 voli cancellati

Lettura in corso:

Sciopero piloti Lufthansa: 1350 voli cancellati

Dimensioni di testo Aa Aa

I piloti di Lufthansa tornano a incrociare le braccia oggi e martedì, per la nona agitazione di quest’anno, ma il sostegno di cui godevano tra l’opinione pubblica tedesca si va gradualmente esaurendo.

Lo sciopero, proclamato domenica dal sindacato Cockpit, nell’ambito della vertenza su salari e trattamenti pensionistici, ha portato alla cancellazione di 1350 voli, ovvero il 48% di quelli programmati. Coinvolti 150mila passeggeri.

“Credo che guadagnino abbastanza, possono anche lavorare fino a 65 anni. Nessuno può credere che non ce la facciano. Hanno perso credibilità”.

“E’ uno sciopero che crea molti disagi e inziamo a essere stanchi di queste proteste. Capisco che vogliano difendere i loro interessi. Ma queste battaglie avvengono sempre sulla pelle di gente come noi, che deve prendere un aereo. E con i treni è uguale. Cominciamo ad averne abbastanza”.

Oggi, i piloti Lufthansa possono smettere di lavorare a 55 anni, ricevendo il 60% del loro stipendio per dieci anni, fino a quando non iniziano a percepire la pensione. Uno schema che la compagnia si sforza di modificare in senso più restrittivo.