ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia: quattro i casi sospetti per il Fluad

Lettura in corso:

Italia: quattro i casi sospetti per il Fluad

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono almeno quattro le vittime sospette dei due lotti del farmaco anti-influenzale della Novartis bloccati dall’Aifa, l’agenzia italiana del farmaco: in queste ore è stato segnalato un caso sospetto in Toscana, dopo i due decessi in Sicilia e l’altro a Termoli, a metà novembre. Sono questi i casi che hanno suggerito il blocco precauzionale dei due lotti del Fluad. Si tratta di un blocco precauzionale, la responsabilità del farmaco è tutta da accertare:

“Siamo di fronte a un caso eccezionale. Sappiamo solo che nei due giorni precedenti c‘è stata la somministrazione di questo vaccino, però questo non significa che la causa sia il vaccino e saranno appunto le indagini successive che ci diranno cosa realmente è successo in questi casi”.

L’Istituto Superiore di Sanità apprezza la sospensione cautelativa decisa dall’Aifa, ma invita a proseguire la campagna di vaccinazioni anti-influenzali. Novartis, dal canto suo, sottolinea che il Fluad è approvato sin dal 1997, è stato somministrato in 65 milioni di dosi e mai prima d’ora s’erano verificati problemi di questo tipo.