ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Inflazione, Usa fuori target ma meglio dell'Eurozona

Lettura in corso:

Inflazione, Usa fuori target ma meglio dell'Eurozona

Dimensioni di testo Aa Aa

Se la Banca centrale europea piange, la Federal Reserve americana certo non ride.

Basta vedere i dati sull’inflazione di ottobre: l’indice dei prezzi al consumo è cresciuto solo dello 0,1% rispetto al mese precedente.

Nel confronto con l’anno scorso l’aumento registrato è dell’1,7%, lo stesso di settembre e agosto.

A pesare sono stati soprattutto i costi dell’energia e delle materie prime, in sofferenza a causa del rallentamento economico globale.

Bisogna però sottolineare come, a fronte di un obiettivo di inflazione identico (il 2%), le due banche centrali affrontino situazioni differenti: nella zona euro l’aumento dei prezzi annuale si è fermato allo 0,4% ad ottobre.

Da più parti nel Vecchio continente si chiedono interventi di stimolo all’economia come quelli appena conclusi dalla Fed, la quale, al contrario, si sta preparando a rialzare i tassi.

Il suo tasso di inflazione calcolato è anche più basso di quello ufficiale, ma alimentari, medicine e costi di alloggiamento continuano a mostrare crescite solide.