ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Corea Nord minaccia test nucleare contro risoluzione Onu

Lettura in corso:

Corea Nord minaccia test nucleare contro risoluzione Onu

Dimensioni di testo Aa Aa

La Corea del Nord sfida le Nazioni Unite. Pyongyang minaccia di effettuare un nuovo test nucleare in risposta alla “grave provocazione politica” rappresentata dalla risoluzione Onu che chiede di deferire il regime comunista di fronte alla Corte Penale Internazionale.

La risoluzione è una “truffa”, si legge in una nota del ministero degli Esteri, che accusa gli Stati Uniti di guidare i tentativi di umiliare Pyongyang di fronte alla comunità internazionale. “Questa aggressione da parte degli Usa non ci permette di trattenerci ulteriormente dal condurre un nuovo test nucleare”.

Il ministero della Difesa sudcoreano ha annunciato che monitorerà con attenzione gli impianti nucleari nordcoreani, mentre il ministero degli Esteri di Seul ha avvertito che Pyongyang rischia una dura risposta dalla comunità internazionale in caso di test nucleare.

Le minacce di Pyongyang giungono dopo che la Commissione diritti umani dell’Onu ha approvato una mozione in cui chiede al Consiglio di Sicurezza di deferire la Corea del Nord alla Corte penale internazionale perchè indaghi sul regime di Pyongyang per presunti crimini contro l’umanità.

La mozione, non vincolante, e che dovrà passare al vaglio prima dell’Assemblea Generale – probabilmente già nelle prossime settimane – quindi del Consiglio di Sicurezza, è stata approvata con i voti favorevoli di 111 paesi e quelli contrari di 19, tra cui Russia e Cina, che dispongono del diritto di veto in sede di esecutivo Onu. Le astensioni sono state 55.

Un rapporto dell’Onu diffuso a febbraio parlava di “atrocità indicibili” contro i prigionieri nordcoreani. La Commissione di inchiesta dell’Onu ha raccolto elementi a conferma di abusi dopo aver ascoltato testimonianze su torture, repressione politica ed altre forme di violazioni. “La situazione dei diritti umani in Corea del nord – riferiva il rapporto – supera ogni altra per intensità, orrore, e durata”.

Nel frattempo, nuove immagini satellitari hanno mostrato che i tecnici di Pyongyang stanno cercando di riavviare un impianto di ritrattamento destinato all’estrazione di plutonio di qualità militare nel complesso nucleare di Yongbyon.