ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Riyadh: una citta per il futuro

Lettura in corso:

Riyadh: una citta per il futuro

Dimensioni di testo Aa Aa

Una capitale in movimento: Riyadh è una città in fenomenale crescita, con un’economia in espansione e uno skyline che cambia rapidamente. Accattivanti e moderni edifici abbelliscono le strade del centro.

Ma nel ritmo frenetico del XXI secolo, è possibile concedersi una pausa e scoprire angoli nascosti di vita quotidiana nel Regno

Paul McDowell euronews: “Riyadh è una città che in 60 anni è cresciuta da 150mila a 5 milioni di abitanti. Ma una cosa rimane costante: il baratto. Questa è un’asta nel mercato vecchio…. e lui ha interrotto la mia presentazione!”

Qui si trova di tutto, dalle caffettiere… ai fucili ad aria compressa. L’asta si tiene al mercato vecchio o ‘souk’, una reliquia del passato nella città del progresso. Nella corsa alla modernità di Riyadh, gran parte del centro storico si è perso.

Negli ultimi decenni peró si è scoperto un rinnovato interesse nel patrimonio architettonico della città e ora gli esempi eccellenti sono conservati con cura.

Fra questi vi è la fortezza Masmak, dove Re Abdulaziz, il fondatore della moderna Arabia Saudita, fece la sua prima dichiarazione. Meticolosamente restaurato, il forte è ora aperto al pubblico.

Mohammed Al Zarah, turista:
“Ogni volta vengo qui e porto con me i miei figli, così che possano vedere la storia e apprezzare gli sforzi fatti. Almeno, iniziano a pensare a quello che devono fare per il loro futuro.”

Un altro sopravvissuto illustre è il Palazzo del re, si trova al centro di un quartiere storico che comprende il Museo nazionale.

Faisal Al Mubarak, professore di Urbanistica:
“Abbiamo trascurato la nostra storia, le nostre tradizioni, ora è il momento di tornare indietro e rinfrescarle. Dobbiamo tornare indietro nel tempo, nella storia di qeulla specifica parte della nostra città. Ciò non significa che di farne un museo che non si può vivere, no! Bisogna solo rinfrescare alcune cose, ovvero cercare la giusta sintonia tra vecchio e esigenze moderne. “

Durante la sua rapida espansione della metà del XX secolo, Riyadh si è sviluppata secondo il tipico canone urbanistico americano: quartieri tentacolari sono contenuti in una rete ordinata di strade.

Gli urbanisti hanno considerato l’automobile come il principale soggetto protagonista della città.

Ali Shuaibi, architetto:
“Penso che sia un problema internazionale. Il balzo rispetto a una compatta citta tradizionale è repentino, e solo quando la città diventa piú grande, ci si rende conto che rappresenta quello che non volevamo.”

Nel 1980, l’autorità di sviluppo di Arriyadh iniziò una serie di progetti su larga scala per ‘umanizzare’ la città, con piazze senza auto, spazi verdi e un’architettura che potesse riflettere meglio clima e cultura.

Ali Shuaibi, architetto:
“A volte la gente non sa cosa vuole. Bisogna andare per tentativi, quindi vedere la loro reazione. Così, nei primi esperimenti abbiamo notato che molte persone desiderava uno spazio pubblico. Ora, penso che Riyadh stia diventando una città molto ricca per le persone che ci vivono”.

Ora, anche l’assetto del traffico, in una città congestionata come questa, sta per essere affrontato. Una nuova metropolitana a sei linee, che copre 176 chilometri, verrà costruita ex novo per alleggerire la circolazione di superficie.

Abdulrahman Alshalan, direttore settore trasporti Arriyadh Development Authority:
“Questo progetto penso che cambierà lo stile di vita della gente. Perché la organizzerà molto meglio, comprese le loro attività. Quando si utilizza l’auto non si sa mai quando si arriva. In questo modo si ottimizza il tempo di tutti.”

Le futuristiche stazioni della metropolitana saranno a fianco di edifici emblematici di Riyadh come la Kingdom Tower, di 99 piani.

Nel centro commerciale ai piani inferiori, sarà possibile acquistare dall’elettronica ai profumi. O perder tempo pensando a un scintillante regalo da fare: in questo caso avrete bisogno più di 1 milione di euro per comprare questo fantastico diamante. O ancora approfittare di una vista mozzafiato.

Paul McDowell, euronews: “E quando si arriva in cima alla Kingdom Tower, si può facilmente capire quanto e come Riyadh si sia sviluppata, e come continui a guardare al futuro.”