ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Giappone torna in recessione

Lettura in corso:

Il Giappone torna in recessione

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Giappone torna in una fase di recessione, dopo due trimestri consecutivi di contrazione. Un dato che ha colto di sorpresa gli economisti che non avevano previsto il crollo del Pil che ha ceduto l’1,6% su base annualizzata. Superiore alle attese l’impatto dell’Iva, portata dal 5% all’8% ad aprile.

“Nel decidere un ulteriore aumento delle tasse, dobbiamo fare attenzione a non rallentare la ripresa economica. La cosa più importante è non finire di nuovo in deflazione”, ha dettoAkira Amari, il ministro delle Politiche economiche e fiscali.

Il governo ha previsto per ottobre dell’anno prossimo un ulteriore rialzo al 10% dell’imposta sui consumi ma sta valutando di rimandare la misura fiscale. Dopo l’aumento dell’Iva, i consumi stagnano tenendo basso il Pil.

Una batosta politica non indifferente per il premier Abe, stretto tra la necessità di rialzare l’Iva e quella di abbassare i livelli di debito pubblico, il peggiore al mondo.

Secondo la stampa del Paese, Abe potrebbe fissare nuove elezioni politiche generali già a dicembre.