ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Russia critica la missione Osce, sostiene le autorità ucraine

Lettura in corso:

La Russia critica la missione Osce, sostiene le autorità ucraine

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (Osce) conferma l’attacco ai droni con i quali monitora il rispetto del cessate il fuoco al confine tra Ucraina e Russia. Sono stati colpiti, le loro comunicazioni sono state disturbate pochi giorni prima dell’arrivo di colonne di carri armati con soldati senza segni distintivi, dicono gli osservatori internazionali. La Nato aveva detto apertamente che si tratta di russi. Mosca ha accusato l’Osce di sostenere le autorità ucraine.

Alexander Hug, vice capo missione Osce in Ucraina: “La missione speciale di monitoraggio dell’Osce ha osservato in tre zone colonne militari sul territorio ucraino, ma non può verificare o fare commenti sul luogo di origine di queste colonne”.

Secondo Kiev, la Russia ha accumulato quasi 40mila soldati alla frontiera con l’Ucraina, 8000 avrebbero sconfinato. Mosca nega qualsiasi presenza. Oltre due mesi dopo l’accordo sulla tregua, le ostilità si sono aggravate dalle elezioni del 2 novembre nei territori controllati dai separatisti. Venerdì sono morti altri due civili, tra cui una bambina, e quattro soldati ucraini.