ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cameron: "Sequestreremo il passaporto ai sospetti"

Lettura in corso:

Cameron: "Sequestreremo il passaporto ai sospetti"

Dimensioni di testo Aa Aa

Londra confischerà i passaporti ai presunti jihadisti per impedire l’eventuale ritorno in patria di combattenti usciti dalle fila dell’Isis.

Lo ha annunciato dall’Australia, dove si trova in vista del G20 di Brisbane, il primo ministro britannico David Cameron.

“A breve introdurremo nuove misure anti terrorismo, che prevedono il sequestro alle frontiere del passaporto di persone sospette, per impedire il ritorno a quei cittadini britannici che non rispettassero la legge. Nuove regole riguarderanno le compagnie aeree: se non rispetteranno le no-fly lists o i controlli previsti, non potranno atterrare nel Regno Unito”.

Ad agosto, Londra ha innalzato l’allerta fino al secondo livello più importante, proprio in connessione ai rischi posti dal ritorno di combattenti da Siria e Iraq.

Un problema che anche l’amministrazione statunitense prevede di tenere in primo piano. Per gestire il ritorno di numerosi ex combattenti il Dipartimento della Giustizia ha rafforzato i propri uffici all’estero.