ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sicario in sedia a rotelle, messo ai margini dalla società dei "sani"

Lettura in corso:

Sicario in sedia a rotelle, messo ai margini dalla società dei "sani"

Dimensioni di testo Aa Aa

Un gangstar movie in sedia a rotelle. È il curioso soggetto di “The kills on wheeles”, film d’azione ricco di situazioni buffe, ma dal contenuto profondo, che Attila Till sta girando a Budapest. Il regista vuole mostrare in maniera realistica la vita di ogni giorno delle persone con disabilità.

“La mia conoscenza della disabilità è perfetta per questo film” dice Ádám Fekete, studente dell’Accademia teatrale ungherese. “Il mio ruolo nel film è simile alla mia vera personalità. A volte ironica, ma in genere un po’ ombrosa”.

La trama: un pompiere divenuto paralitico per un incidente, sente che nella società non c‘è posto per i disabili. Per questo comincia a lavorare come sicario per la criminalità. Zoltàn ha bisogno di molti soldi per curarsi e non li vuole chiedere al padre, che aveva abbandonato la famiglia.

“Alcune scene sono eccessive – racconta il regista ma va bene. In altri film si vede Jason Statham che da solo stermina 20 persone o James Bond che corre sul tetto di un treno per prendere al volo un elicottero. Anche quelle sono eccessive”.

Pieno realismo, invece, per quanto riguarda gli attori. Il protagonista, Zoltan, è interpretato da Szabolcs Thuroczy, unico non disabile a interpretare un ruolo di portatore di handicap. D’altra parte, all’inizio, prima dell’incidente, cammina normalmente sulle sue gambe.

“The kills on wheels”, le cui riprese sono in corso,sarà nelle sale nel 2015.

1.48

In the film’s story Zoltán needs money for his expensive spine surgery. His father left the family, so he doesn’t want to ask for money from his father. After a moral hesitating he starts to work for the hit man firefighter. The fireman in wheelchair, Szabolcs Thuroczy, is the only non-disabled actor in the movie. At the beginning of the story he can walk properly. The director wanted real disabled actors, because their motion and behaviour is more realistic on the screen. The action scenes are too exaggerated, as in other action movies.

0.57 SOT, ATTILA TILL, FILM DIRECTOR:

„Some scenes are not realistic, too exaggerated, that’s why they are good. In other films Jason Statham kills 20 people or James Bond is running on the top of a train, than leaving by a helicopter, those scenes are also exaggerated.”

1.15 Making of “The Kills on Wheels”

The wheelchair gangster movie of Attila Till, the Kills on Wheels is being filmed now and will be premiered in the cinema next year.

1.48 ENDS