ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Messico. Studenti desaparecidos: a fuoco Parlamento Stato di Guerrero

Lettura in corso:

Messico. Studenti desaparecidos: a fuoco Parlamento Stato di Guerrero

Dimensioni di testo Aa Aa

Si fanno sempre più violente nello Stato di Guerrero, in Messico, le proteste legate alla sparizione di oltre 40 studenti rapiti a fine settembre a Iguala.

Una folla di oltre 500 persone – per la maggior parte studenti e insegnanti – ha preso d’assalto il Parlamento di Chilpancingo, capitale dello Stato di Guerrero.

Lunedì scorso i manifestanti avevano bloccato l’accesso all’aeroporto internazionale di Acapulco; martedì era finita nel mirino delle proteste la sede del Pri, il Partito Rivoluzionario Istituzionale del Presidente Enrique Peña Nieto. Infine la sede del Ministero dell’Educazione, sempre a Chilpancingo, è stata presa d’assalto e saccheggiata.

Sono gli episodi di rabbia più estrema nel quadro dell’ondata di proteste che ha seguito il rapimento e l’uccisione di 43 studenti a Iguala il 26 settembre scorso. Nel rapimento di massa avrebbero avuto un ruolo di primo piano le forze dell’ordine locali. I familiari delle vittime e numerose Ong parlano chiaramente di crimine di Stato.