ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rosetta: conto alla rovescia per il primo atterraggio su una cometa

Lettura in corso:

Rosetta: conto alla rovescia per il primo atterraggio su una cometa

Dimensioni di testo Aa Aa

Un viaggio lungo 6,5 miliardi di chilometri e durato oltre 10 anni. Conto alla rovescia per il primo atterraggio su una cometa. Mercoledì la sonda Rosetta sarà vicina alla 67P/Churyumov- Gerasimenko e potrà rilasciare il lander Philae.

La sonda dell’Agenzia spaziale europea ha affiancato la cometa lo scorso agosto e ne ha mappato la superfice in ogni dettaglio.

Il lander atterrerà sul punto scelto dagli scienziati dell’Esa, sul lato esposto al sole, quello più corto della cometa.

Durante le sette ore previste per la discesa, invierà informazioni sulla composizione delle polveri e dei gas della cometa. Gli scienziati sperano che i dati raccolti sulla superficie permetteranno di comprendere meglio la nascita della vita sulla Terra.

“Crediamo che siano state le comete a portare l’acqua sulla Terra. L’acqua dentro di noi, o l’acqua che beviamo, potrebbe essere giunta sul nostro pianeta dalle comete – sostiene il giornalista di euronews, Jeremy Wilks – Lo stesso vale anche per alcune molecole complesse, alcuni aminoacidi: riteniamo che possano essere arrivati fino a noi partendo dalle comete. Quindi, se vogliamo comprendere le origini del nostro sistema solare, le origini del pianeta Terra e le origini della nostra stessa vita, dobbiamo capire le comete”.

Il lander Philae dovrebbe funzionare fino a marzo, il suo destino è segnato, perché si disintegrerà quando la cometa si avvicinerà al sole. Mentre il viaggio di Rosetta proseguirà la sua corsa almeno fino ad agosto, quando la vicinanza del sole non le darà scampo.

“I risultati scientifici della missione Rosetta arriveranno nei prossimi mesi e nei prossimi anni, probabilmente studieremo quei dati per i decenni a venire – conclude Jeremy Wilks – Informazioni molto importanti perché ci aiuteranno a capire chi siamo”.