ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Aquila, Commissione Grandi Rischi: 6 assoluzioni, due anni per De Bernardinis

Lettura in corso:

L'Aquila, Commissione Grandi Rischi: 6 assoluzioni, due anni per De Bernardinis

Dimensioni di testo Aa Aa

Una sentenza che divide quella pronunciata dalla Corte d’Appello de L’Aquila per i 7 membri della Commissione Grandi Rischi condannati due anni fa a 6 anni per omicidio e lesioni colpose.

Sei di loro sono stati completamente sollevati dall’accusa d’avere rassicurato la popolazione prima del terremoto del 6 aprile 2009. In aula è esplosa la rabbia dei familiari delle vittime.

“La verità e la giustizia non hanno vinto” dice una donna. “Noi sappiamo qual‘è la verità, noi aquilani. Noi lo sappiamo. Questa sentenza non ci ha dato giustizia. È uno schifo”.

Bernardo De Bernardinis, ex-Vice capo del settore tecnico della Protezione Civile, è il solo per cui la condanna è stata confermata ma ridotta a due anni e sospesa. Tra 3 mesi si potrà conoscere la motivazione della sentenza.

Ieri intanto uno degli imputati assolti, Franco Barberi, ex Presidente della Commissione Grandi Rischi e ex Capo della Protezione Civile, ha commentato: “La cosa peggiore è che la sentenza distoglie l’attenzione dal problema reale: bisogna costruire secondo la normativa sismica e non come si è costruito per decenni in Italia”.