ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gran Bretagna, nuove regole sui prestiti per arrivare a fine mese

Lettura in corso:

Gran Bretagna, nuove regole sui prestiti per arrivare a fine mese

Dimensioni di testo Aa Aa

Giro di vite di Londra sui cosiddetti “payday loan”. Poco diffusi in Italia, questi prestiti a tempo hanno spopolato negli ultimi anni in Gran Bretagna a causa del sempre maggior numero di persone che fanno fatica a tirare fino a fine mese. Non garantiti, di piccole dimensioni (in media intorno alle mille sterline), dovrebbero essere rimborsati, come dice appunto il nome, quando finalmente si riceve lo stipendio.

“È sicuramente una buona cosa”, commenta Bob Parker di Credit Suisse. “Un’area a cui hanno giustamente guardato le autorità finanziarie del Regno Unito sono le tattiche di vendita molto aggressive di alcuni erogatori di questo tipo di prestiti e anche i loro tassi di interesse estremamente alti”, conclude.

Fino ad oggi se il prestito non veniva ripagato, gli interessi cominciavano a salire in modo esponenziale (ai limiti dell’usura, secondo i critici). Le autorità hanno deciso di mettere un limite allo 0,8% giornaliero, in modo tale che il tasso annuale non possa superare il 292%. Tanto, dite? Pensate che oggi una delle startup specializzate in questo tipo di credito, Wonga, ha un tasso annuale del 5853%.