ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Berlino, una parata di Trabant rievoca la notte del 9 novembre

Lettura in corso:

Berlino, una parata di Trabant rievoca la notte del 9 novembre

Dimensioni di testo Aa Aa

Olaf Bruns, euronews: “Venticinque anni dopo la caduta del Muro, attraversare il Bornholmer Brücke con una Trabant ha un forte valore simbolico”.

E’ proprio su questo ponte che, la sera del 9 novembre 1989, i primi berlinesi dell’Est varcarono il confine. Alla guida di queste piccole utilitarie, mai viste prima a Ovest, reclamavano una libertà rimasta inaccessibile per decenni.

Desiderata e derisa al tempo stesso, la Trabant, con la sua carrozzeria in plastica, non dava un’impressione di solidità.

“Uomini d’acciaio su macchine di cartone”, afferma l’orgoglioso proprietario di una di queste vetture.

Angela e Wolfgang Borchard abitavano due vie più in là. Tra i primi a passare il ponte, a piedi, quella notte ottennero un lasciapassare della durata di sei mesi.

“Sentivamo il rumore che saliva dalla strada, era piena di gente e di macchine, proprio qui dietro. Mio marito mi disse: allora fanno sul serio! Andiamo a dare un’occhiata!”, ricorda Angela.

“All’inizio non riuscivamo a crederci – continua Wolfgang – Abitavamo qui da anni, e per noi il mondo finiva qui. Era una realtà che avevamo accettato”.

Altra particolarità della Trabant: il suo motore a due cilindri era poco efficente ed emetteva gas nauseabondi.

Ma, come mostrano queste immagini, alcuni appassionati sembrano aver trovato una soluzione anche per questo problema.