ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina, Mosca favorevole e mediazione Usa nel conflitto

Lettura in corso:

Ucraina, Mosca favorevole e mediazione Usa nel conflitto

Dimensioni di testo Aa Aa

Mosca si dice favorevole a una mediazione statunitense nel conflitto in corso nell’Ucraina orientale, pur ribadendo la distanza tra il proprio punto di vista e quello di Washington.

Questo primo segnale di un ammorbidimento della posizione russa giunge dopo l’incontro a Pechino tra il segretario di Stato americano John Kerry e il suo omologo russo Sergey Lavrov.

“Siamo in disaccordo nel giudicare i fatti che accadono in Ucraina – ha detto Kerry, durante i lavori preparatori del forum dell’Apec – ma abbiamo concordato di scambiarci le informazioni. E abbiamo anche deciso che questo dialogo debba proseguire”.

Lavrov non ha confermato né smentito l’accusa di Kiev secondo cui Mosca avrebbe infiltrato in territorio ucraino mezzi blindati e soldati per sostenere i separatisti.

“E’ stata siglata una tregua tra i ribelli e il governo ucraino – ha detto – Sta a loro concordare quali siano le tappe per un disarmo ed è ciò che stanno facendo”.

Nelle regioni separatiste di Donetsk e Luhansk, gli scontri a fuoco si sono inaspriti nell’ultima settimana: a riprova di quanto le elezioni indette domenica scorsa dai filo-russi abbiano reso ancora più fragile il cessate il fuoco concordato a settembre.