ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Viaggio nel tempo seguendo il muro

Lettura in corso:

Viaggio nel tempo seguendo il muro

Dimensioni di testo Aa Aa

Viaggiare nel tempo grazie ad un’applicazione di realtà aumentata. E’ la proposta del programmatore tedesco Robin von Hardenberg la cui prima realizzazione riguarda il muro di Berlino caduto 25 anni fa. L’applicazione consente anche di osservare 30 anni dopo l’esplosione della Chiesa della riconcicliazione. (http://www.berlin.de/mauer/museen/dokumentationszentrum/index.fr.html)

Robin von Hardenberg, programmatore:“Il problema nell’approdare su un sito storico importante sta nel dover prendere la guida per conoscerlo, cosi’ si perde un po’ il contatto col luogo. Con l’applicazione voi potete essere sul luogo e osservare in questo modo quello che è avvenuto in passato”.

L’applicazione entra in quello che viene visualizzato dal tablet o dallo smartphone. Stabilisce anche i collegamenti con scene che si sono svolte decenni prima, cosi’ come l’evasione spettacolare di Frida Schulze dalla finestra del suo appartamento.

Robin von Hardenberg, programmatore:
“Appassiona le giovani generazioni che possono sfruttare un corso di storia migliorato da questa applicazione e puo’ diventare una cosa emozionante perchè è un po’ come trovarsi li’ in un momento preciso”.

L’applicazione propone agli utilizzatori una cartina GPS che dispone di 11 localizzazioni disseminate lungo la vecchia linea di demarcazione.

Robin von Hardenberg, programmatore:
“Le possibilità offerte da questa tecnologia sono veramente entusiasmanti proprio per far rivivere questi momenti storici ma anche per sviluppare nuovi formati”.

Il Centro di documentazione del muro di Berlino è uno dei monumenti i piu’ visitati della città. Si osservano ancora 220 metri di muro che all’epoca correva per 155 chilometri.
http://www.youtube.com/watch?v=CY9f6UJZlmM