ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rublo, in Russia timori di crisi di fiducia nella valuta

Lettura in corso:

Rublo, in Russia timori di crisi di fiducia nella valuta

Dimensioni di testo Aa Aa

Rublo sulle montagne russe in questo finale di settimana. Dopo essersi pericolosamente avvicinata alla soglia psicologica di 50 per un dollaro e di 60 per un euro la valuta è rimbalzata.

Merito delle indiscrezioni su una possibile riunione di emergenza della banca centrale, la quale mercoledì aveva riaffermato l’impegno a effettuare interventi ad hoc per difendere la stabilità finanziaria.

Peccato che proprio la contemporanea decisione di limitare gli interventi a difesa del cambio a 350 milioni di dollari al giorno aveva accelerato la caduta del rublo.

La banca centrale, però, è stretta tra l’incudine e il martello. Da una parte le riserve di valuta estera continuano ad assottigliarsi: 30 miliardi spesi solo ad ottobre. Dall’altra quella che gli esperti considerano ormai una vera e propria crisi valutaria.

Non bastavano la fuga di capitali, la guerra di sanzioni con l’Occidente per la situazione in Ucraina, la caduta dei prezzi del petrolio e l’inflazione alle stelle. Ora le famiglie hanno cominciato a chiedere dollari per convertire i propri risparmi.