ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gerusalemme, Erdogan: ''Rischio di una nuova Intifada''

Lettura in corso:

Gerusalemme, Erdogan: ''Rischio di una nuova Intifada''

Dimensioni di testo Aa Aa

Rafforzate dalla polizia israeliana le misure di sicurezza a Gerusalemme est, dopo l’ultimo attentato mortale con un’auto lanciata sulla folla e rivendicato da Hamas. La tensione è massima: violenti scontri ci sono stati tra forze di sicurezza israeliane e manifestanti palestinesi nell’area della moschea di Al Aqsa dove hanno fatto irruzione gli agenti, facendo 20 feriti.

Dura la condanna del presidente turco Recep Tayyip Erdogan: ‘‘L’ingresso nella moschea è un atto barbaro e imperdonabile di fronte al quale non possiamo restare in silenzio’‘, ha detto nel corso di una conferenza stampa ad Ankara.’‘ Doppiamo prendere tutte le misure necessarie a livello internazionale’‘. Per il premier turco c‘è il rischio di una ‘‘nuova Intifada’‘ che potrebbe estendersi nel mondo.

La Giordania, che ha un ruolo chiave in Medio Oriente, ha richiamato in patria il proprio ambasciatore a Tel Aviv. Netanyahu ha rassicurato il re giordano Abdallah, Israele resterà sorda alle richieste della destra religiosa e non modificherà lo status quo che impedisce agli ebrei di pregare sulla Spianata delle Moschee.