ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ebola, dimessa l'infermiera spagnola contagiata un mese fa: "Spero che il mio caso aiuti gli altri"

Lettura in corso:

Ebola, dimessa l'infermiera spagnola contagiata un mese fa: "Spero che il mio caso aiuti gli altri"

Dimensioni di testo Aa Aa

Visibilmente debole, ma felice di riabbracciare il marito.
Dopo oltre un mese di ricovero, la maggior parte trascorso in isolamento, è stata dimessa l’infermiera spagnola contagiata dall’Ebola un mese fa e dichiarata guarita: nel suo organismo non c‘è più alcuna traccia del virus.
Teresa Romero si era ammalata nell’ospedale di Madrid Carlos III dove lavorava. Aveva assistito due missionari rimpatriati in Spagna, che poi sono morti. Probabilmente il contatto diretto con il virus avvenne mentre si stava sfilando la tuta protettiva.

“Non so che cosa sia successo – ha dichiarato Teresa Romero in conferenza stampa – .Non so nemmeno se qualcosa sia andato storto. La sola cosa che so è che non nutro alcun rancore e se il mio contagio potrà aiutare a capire meglio l’infezione, a trovare un vaccino o se il mio sangue potrà essere usato per curare qualcuno, ne sarei felice”.

L’infermiera aveva mostrato i primi sintomi il 29 settembre ed era stata ricoverata il 6 ottobre.
Il suo era stato il primo caso di contagio avvenuto fuori dall’Africa.

Il caso ha provocato aspre contestazioni in Spagna. Manifestanti avevano protestato contro la cosiddetta “eutanasia” del cane Excalibur, soppresso per precauzione. Cane che Teresa e il marito consideravano il figlio che non hanno mai avuto.