ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La rinascita di Ground Zero: One World Trade Center apre le porte a Condé Nast

Lettura in corso:

La rinascita di Ground Zero: One World Trade Center apre le porte a Condé Nast

Dimensioni di testo Aa Aa

A New York è iniziata l’era post 11 settembre. A segnare l’avvio del nuovo calendario la ripresa delle attività del World Trade Center, dopo più di 13 anni dagli attentati. I primi 170 impiegati del gigante editoriale Condé Nast sono già arrivati nei nuovi uffici all’interno del One World Trade Center che ha preso il posto delle Torri Gemelle.

‘‘Questo è un giorno magnifico per Lower Manhattan, un giorno meraviglioso per la città di New York e un grande giorno per Condé Nast’‘, ha commentato Charles H. Townsend, amministratore delegato di Condé Nast.

Nel 2015 gli oltre 3.000 impiegati di Condé Nast si sposteranno all’interno della nuova sede per un ufficio che occuperà dal 20esimo al 44esimo piano. II grattacielo è stato affittato al 60%.

Ground Zero torna a vivere e a fare business. Con i suoi 541 metri il One World Trade Center è un grattacielo da record, il più alto degli Stati Uniti. Otto anni per costruirlo e un costo di oltre 3 miliardi di euro, il più alto per la realizzazione di un immobile in Occidente.

“Lo skyline di New York è di nuovo pieno”, ha commentato l’Autorità portuale, proprietaria del sito sul quale sorge il nuovo World Trade Center.