ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giura il neopresidente autoproclamata repubblica di Donetsk. L'ira di Kiev

Lettura in corso:

Giura il neopresidente autoproclamata repubblica di Donetsk. L'ira di Kiev

Dimensioni di testo Aa Aa

Giura fra lacrime e applausi il premier dell’autoproclamata repubblica di Donetsk in Ucraina. Alexander Zakharchenko è uscito vincitore dalle urne in una consultazione che Kiev ha definito una farsa.

L’Ucraina non si è limitata alle parole. Gli osservatori internazionali delle elezioni sono stati dichiarati persone non grate e dovranno lasciare il Paese.

Durissimo il presidente ucraino Petro Poroshenko: “Le elezioni farsa del 2 novembre mettono a repentaglio il processo di pace che era stato messo in moto a prezzo di grandi sforzi. Tutto questo peggiora la situazione in Donbass e la responsabilità riposa su chi ha fomentato e ha organizzato queste pseudoelezioni”.

Dal punto di vista numerico il vincitore assoluto di queste contestate consultazioni è stato Alexander Zakharcenko, eletto presidente con oltre l’80,% delle preferenze. Trionfa anche in parlamento con il suo partito «Repubblica di Donetsk» che ha ricevuto più del 65% dei voti.