ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Burkina Faso: i militari al potere

Lettura in corso:

Burkina Faso: i militari al potere

Dimensioni di testo Aa Aa

I militari prendono il potere nel Burkina Faso dopo giorni di proteste e scontri, culminati nell’assalto al Parlamento. Il Presidente si era detto disponibile al dialogo e aveva proposto di gestire una fase di transizione. Ma dopo 27 anni di potere e il tentativo di riformare la Costituzione per candidarsi ancora Blaise Compaoré, per la piazza, se ne doveva semplicemente andare subito.
Alla fine è stato costretto ad annunciare le proprie dimissioni, e il vuoto è stato immediatamente colmato dall’esercito: il Capo di Stato maggiore, generale Honorè Nabere Traorè, ha assunto l’incarico, promettendo elezioni “il più rapidamente possibile”. Il problema è che la piazza lo considera troppo vicino al Presidente uscente: i manifestanti invocavano il generale Kwamé Lougué, che sembra sia stato arrestato mentre si recava in piazza della Nazione, epicentro della protesta.