ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Burkina Faso. Protesta oceanica contro ricandidatura Compaoré

Lettura in corso:

Burkina Faso. Protesta oceanica contro ricandidatura Compaoré

Dimensioni di testo Aa Aa

Un milione di persone in strada in un Paese che ha meno di 17 milioni di abitanti in tutto. Tale è stata la mobilitazione a Ouagadougou, in Burkina Faso, per dire no alla modifica costituzionale che consentirebbe al Presidente Blaise Compaoré di ripresentarsi per un quinto mandato.

La folla ha tra l’altro abbattuto una delle statue del Capo dello Stato. L’opposizione aveva lanciato un appello per una marcia contro quello che definisce un colpo di Stato costituzionale.

“Blaise Compaoré non dovrebbe cambiare la costituzione, non lo vogliamo più e lo fermeremo, bloccheremo il Parlamento, l’occuperemo questa notte” dice uno dei tanti manifestanti.

Blaise Compaoré è alla guida del Paese africano ininiterrottamente dal 1987, anno in cui prese il potere con un colpo di Stato. La proposta al vaglio del Parlamento, su richiesta del Presidente, è quella di una modifica dell’articolo 37 della Carta costituzionale che sancisce un limite al numero di mandati presidenziali.