ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cameron: "l'Europa deve cambiare"

Lettura in corso:

Cameron: "l'Europa deve cambiare"

Dimensioni di testo Aa Aa

Durissimo il premier britannico alla Camera dei Comuni.
La Gran Bretagna contesta anche il pagamento degli oltre due miliardi di euro richiesti dall’Ue entro il primo dicembre per il ricalcolo del pil. È il sunto del discorso del primo ministro britannico David Cameron in parlamento.

Secondo Cameron: “l’Unione Europea deve cambiare. Bisogna capire che non si possono fare aggiustamenti che urtano la sensibilità dei cittadini che pagano le tasse. Questa è una delle sfide che ci siamo prefissi per riformare l’Unione Europea ed è vitale che si rimanga concentrati sull’obiettivo”.

Da Bruxelles il commissario al bilancio Dominik ha avvertito che se Londra non pagasse si potrebbe aprire un vaso di Pandora.

Ma Londra non è sola nelle sue critiche. Anche Roma che ha dovuto pagare altri 340 milioni di euro critica i calcoli di Bruxelles. La colpa è di un conguaglio dovuto a un ricalcolo che l’Europa ha compiuto sulle somme versate, ai fini Iva, da tutti i paesi nel 2013. Questo sulla base dei nuovi parametri Eurostat che includono ad esempio l’apporto economico dato da attività illegali che però aumentano la ricchezza del Pil di una nazione.