ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ebola a New York. Primo caso confermato nella Grande Mela

Lettura in corso:

Ebola a New York. Primo caso confermato nella Grande Mela

Dimensioni di testo Aa Aa

Primo malato di Ebola a New York. È positivo ai test e presenta i sintomi della malattia il medico tornato dieci giorni fa dalla Guinea e ricoverato in un ospedale della città. L’uomo, Craig Spencer, aveva lavorato con una missione di Medici Senza Frontiere. Resosi conto di avere i sintomi della malattia si è messo immediatamente in quarantena da solo avvertendo le autorità sanitarie.

“Il paziente è adesso in isolamento” dice il sindaco di New York, Bill de Blasio, il dipartimento di salute ha una squadra di investigatori che si sono messi alla ricerca di tutti quelli che sono venuti in contatto con il paziente e siamo pronti a metterli in quarantena se necessario”.

Spencer avrebbe preso la metropolitana e un taxi per andare e tornare da Manhattan. Identificato l’autista del taxi, non i passeggeri del mezzo. L’uomo è stato anche in una sala bowling chiusa per precauzione. Per il governatore Cuomo però, lo Stato di New York è preparato: “ Siamo pronti. Ciò che è avvenuto a Dallas è l’esatto opposto di cosa avviene qui. loro sfortunatamente non hanno potuto reagire perché all’inizio non sapevano esattamente con che cosa avevano a che fare”.

Non ci dovrebbero essere problemi per l’aereoporto JFK, dove il medico è atterrato il 17 ottobre passato, perché Ebola diventa contagiosa solo dopo essere divenuta sintomatica. Gli investigatori stanno invece monitorando tutte le persone con cui l’uomo è venuto in contatto negli ultimi giorni.