ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: altri quattro arresti per la morte dell'AD di Total

Lettura in corso:

Russia: altri quattro arresti per la morte dell'AD di Total

Dimensioni di testo Aa Aa

Oltre il limite di legge, ma non si può dire che fosse ubriaco: gli inquirenti russi continuano a privilegiare la pista dell’incidente dovuto all’imprudenza dell’operatore di uno spazzaneve, che ha tagliato la strada al jet privato su cui viaggiava l’Amministratore delegato di Total, Christophe de Margerie, deceduto insieme ai tre membri dell’equipaggio, all’aeroporto moscovita di Vnukovo. L’uomo però, inizialmente definito “ubriaco”, non aveva un tasso alcolemico così elevato:

“Per quanto riguarda l’arrestato, Vladimir Martynenko, le analisi mediche hanno indicato un tasso alcolemico dello 0,6%”, ha confermato il coordinatore delle indagini.

In seguito si è saputo che altre quattro persone sono state arrestate. Si tratta dell’ingegnere responsabile del servizio antineve, del direttore voli dell’aeroporto, di una praticante controllore di volo e del suo supervisore.

Il direttore dell’aeroporto si è dimesso, seguito a ruota dal suo vice.

I funerali di De Margerie si terranno lunedì, in forma privata. Il gruppo petrolifero francese ha già provveduto a nominare un nuovo direttore generale: Patrick Pouyanné, che finora guidava il ramo raffineria e chimica. Presidente è Thierry Desmarest, che resterà solo il tempo necessario a far assumere a Pouyanné la carica di Amministratore Delegato.