ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Ucraina, Yatseniuk: "Sul gas prepariamoci a uno scenario difficile"


Ucraina

Ucraina, Yatseniuk: "Sul gas prepariamoci a uno scenario difficile"

“Sul gas prepariamoci allo scenario peggiore”. In visita a un centro di addestramento militare, il primo ministro ucraino Yatseniuk si mostra convinto di dover affrontare i rischi di un inverno al freddo.

Con le elezioni alle porte, e un cessate il fuoco costantemente violato, il premier si è mostrato poco ottimista:

“Voglio parlare francamente. Credo che Putin non intenda firmare alcun accordo, la sua intenzione è di congelare l’Ucraina. E dobbiamo prepararci per lo scenario peggiore e più difficile. Al momento abbiamo 17 miliardi di metri cubi di gas. Se l’Unione europea in aggiunta aprirà verso di noi un flusso inverso – e oggi stiamo già ricevendo il 60 per cento del gas per questa via – non sarà troppo difficile superare l’inverno”.

Le trattative con Bruxelles sono però sospese fino alla prossima settimana, e sul terreno continuano le azioni ostili. A Spartak, un villaggio controllato dai filorussi, si cerca di resistere.

“Bombardano ogni notte, e l’altra volta è stato così forte da sentire tremare la terra. Se ce ne andassimo finiremmo tutti per perdere la speranza. Su cinquemila abitanti del paese solo 400 se ne sono andati”.

Infine, fonti sanitarie denunciano l’uso di bombe a frammentazione da parte dell’esercito di Kiev, facendo eco all’allarme lanciato da Human Rights Watch, e che ha provocato una formale smentita da parte del ministro della Difesa.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Estremista islamico travolge due militari, Canada alza allerta terrorismo