ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Svezia, nuovi presunti avvistamenti. Le ricerche del sottomarino proseguono

Lettura in corso:

Svezia, nuovi presunti avvistamenti. Le ricerche del sottomarino proseguono

Dimensioni di testo Aa Aa

Resta irrisolto, al momento, il mistero del Baltico. Le imponenti ricerche della marina svedese non hanno dato risultati.

Indiziata numero uno rimane la Russia, che però smentisce operazioni di un suo sottomarino nelle acque davanti a Stoccolma e accusa i Paesi Bassi, che negano a loro volta.

“Per eliminare le tensioni nel Mar Baltico e risparmiare i soldi dei contribuenti svedesi,suggeriremmo di chiedere spiegazioni al comando della marina olandese’‘, aveva detto una fonte anonima del ministero della difesa russo, fornendo nome e coordinate di un sottomarino, ill Bruinvis. Un sommergibile diesel-elettrico in missione vicino a Stoccolma.

Ma il ministero della Difesa olandese ha affermato che il mezzo, dopo aver partecipato a un’esercitazione congiunta con la Svezia, aveva fatto rotta verso il porto di Tallin, in Estonia.

La caccia da parte della flotta svedese prosegue.

“Oggi posso rendere conto di altri due avvistamenti che risultano abbastanza credibili da meritare per ulteriori approfondimenti” ha affermato il contrammiraglio Anders Grenstad.

Ai tempi della guerra fredda le ricerche di sottomarini spia erano frequenti. E avolte senza esito. Non è detto che questa si concluda diversamente.

Ma, per ora, si va avanti, come conferma il comandante supremo delle forze armate svedesi, Sverker Goranson: “finché non giungeremo alla conclusione che queste informazioni non sono credibili, continueremo le ricerche”.

C‘è anche chi ha ipotizzato un nuovo caso Kursk, il sottomarino nucleare affondato nel 2000 nel mare di Barents, in un incidente in cui morirono 118 marinai, del quale si venne a sapere ufficialmente solo 48 ore dopo. Ma al momento non c‘è nessuna prova a sostegno di questa tesi.