ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libor e derivati, maxi-multa Ue a JP Morgan, UBS e Credit Suisse

Lettura in corso:

Libor e derivati, maxi-multa Ue a JP Morgan, UBS e Credit Suisse

Dimensioni di testo Aa Aa

A pagare il prezzo più alto sarà la banca americana JP Morgan: oltre 70 milioni di euro per il suo coinvolgimento. Il totale delle maxi-multe inflitte martedì ad un trio di banche che comprende anche le svizzere UBS e Credit Suisse tocca così i 94 milioni di euro.

Risparmiato il “pentito” della situazione, Royal Bank of Scotland, che ha portato all’attenzione della Commissione europee ben due cartelli anticoncorrenziali attivi nel mercato dei derivati in franchi svizzeri.

“Entrambe le decisioni si basano su un accordo con le banche che hanno ammesso il coinvolgimento e in cambio hanno avuto una riduzione del 10% nelle rispettive multe”, ha detto il capo dell’antitrust Ue Joaquín Almunia. “Ciò ha permesso alla Commissione di chiudere le indagini più in fretta. Le multe sono basate, in particolare, sul valore delle vendite dei prodotti coinvolti e sulla durata delle infrazioni”, ha aggiunto.

Il primo cartello, dice Almunia, ha visto protagoniste JP Morgan e RBS, che si sarebbero messe d’accordo per manipolare il tasso interbancario Libor in franchi svizzeri. Il secondo, che riuniva tutte e 4 le banche, agiva direttamente su una componente del prezzo dei derivati (la forchetta tra domanda e offerta) a tutto svantaggio dei concorrenti.