ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

The Corner: goleada Bayern, 38 anni fa 'nasceva' il mito di Maradona

Lettura in corso:

The Corner: goleada Bayern, 38 anni fa 'nasceva' il mito di Maradona

Dimensioni di testo Aa Aa

Ben ritrovati a The Corner, il nostro appuntamento settimanale con il mondo del pallone. Se la Germania pare essere in crisi, il suo miglior rappresentante in patria, il Bayern Monaco, non lo è di certo. Vediamo insieme tutti i gol dell’incontro all’Allianz Arena.

Valanga Bayern Monaco sul Werder Brema

I Campioni di Germania in carica passeggiano contro il Werder Brema, fanalino di coda in Bundesliga. Per i primi venti minuti, i bianco-verdi sembrano resistere, finché capitan Lahm non trova la prima rete stagionale. Sette minuti dopo, tocca all’ex Real Madrid Xabi Alonso, che firma il gol numero 1 con la maglia del Bayern.

Poco prima di scendere negli spogliatoi, i ragazzi di Pep Guardiola trovano altre due volte la porta. Prima con Muller, che si procura e realizza un rigore abbastanza dubbio. Poi con Goetze, che indovina un destro a giro.

Nella ripresa, la musica è sempre le stessa. Lahm raddoppia, su assist di tacco di Shaqiri. Goetze firma l’altra doppietta dell’incontro, con un destro radente dai 20 metri. E’ 6-0. Cappotto.

Il record di Aguero e la brutta settimana dell’arbitro Rainville e della Fifa

Eccoci alla rubrica Up&Down. Chi sono i protagonisti della scorsa settimana?

Sergio Aguero entra nella storia del Manchester City. Il 26enne argentino, con il poker rifilato al Tottenham, arriva a quota 61 gol, diventando il miglior marcatore dei Citizens in Premier League. Il Kun supera il precedente record, stabilito da Carlos Tevez due anni fa.

Nicolas Rainville sabato mattina era sulle prime pagine dei quotidiani sportivi francesi, per la sua ‘performance’ durante Lens-PSG. L’arbitro è riuscito a rifilare 3 cartellini rossi in sei minuti, di cui uno a Edinson Cavani (colpevole d’aver festeggiato il gol mimando un fucile e di essersela poi presa con il direttore di gara per il primo giallo).

La Fifa si rifiuta di rendere pubblica integralmente la relazione dell’investigatore Garcia, sulla controversa assegnazione dei Mondiali 2018 e 2022, rispettivamente a Russia e Qatar. Nel dossier ci sarebbero prove di tangenti e corruzione.

Accadde oggi, 20 ottobre 1976: i primi passi di Maradona

Trentotto anni fa, proprio come oggi, uno dei piu’ grandi giocatori di sempre faceva per la prima volta il suo ingresso in campo da professionista, riscrivendo la storia del calcio. Scopriamo insieme chi è, in ‘On this day’.

Il 20 ottobre 1976, l’allora 15enne Diego Armando Maradona scendeva in campo, per la prima volta, con la maglia dell’Argentinos Juniors, nell’incontro valido per il campionato argentino contro il Talleres di Cordoba. Fu un record tra l’altro, che resistette fino al 7 luglio 2003, quando Sergio Aguero divento’ il piu’ giovane debuttante in Primera Divison.

Pronostici

Ecco i nostri pronostici degli incontri piu’ interessanti del prossimo fine settimana. Ricordatevi di inviarci le vostre previsioni, sui social networks, usando l’hashtag #TheCornerScores.

C‘è grande attesa per il clasico di sabato. Secondo noi, sarà il Real Madrid a imporsi, con il Barcellona che non si lascerà pero’ sopraffarre. Vittoria di misura per il Chelsea all’Old Trafford, mentre la sfida tra Bayer Leverkusen e Schalke 04 finirà in pareggio.

Bloopers

Sabato prossimo i fari saranno quindi tutti puntati sul Santiago Bernabeu. Scontata la squalifica, Luis Suarez potrà finalmente scendere in campo. Sarà l’asso nella manica dei blaugrana? Secondo il video che state per vedere, l’uruguayano potrebbe davvero diventare l’arma in piu’.

Anche per oggi è tutto. Ci rivediamo lunedi’ prossimo, per commentare il clasico e molto altro ancora.