ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kobane: città fantasma sotto l'attacco dell'Isil

Lettura in corso:

Kobane: città fantasma sotto l'attacco dell'Isil

Dimensioni di testo Aa Aa

A Kobane continuano i combattimenti tra jihadisti e curdi per il controllo della città sriana. Le milizie del sedicente ‘‘Stato islamico’‘ avrebbero riconquistano terreno nella città curda. Le immagini che arrivano sono state girate dalla confinante Turchia, vicino a Suruç, pochi chilometri dalla linea di frontiera con la Siria.

Kobane è una città fantasma: secondo l’Onu 700 persone, soprattutto anziani, sono rimaste intrappolate. L’offensiva lanciata dai jihadisti ha costretto a una fuga di massa gli abitanti. Donne, bambini, intere famiglie hanno raggiunto i campi profughi nella vicina Turchia: ‘‘La nostra condizione è difficile, siamo stati costretti a lasciare le nostre case, siamo fuggiti dall’Isil”, dice Shamsa Hamo, rifugiata in Turchia.

Sono 172mila i curdi siriani registrati nei campi profughi turchi, secondo l’agenzia Onu per i rifugiati. Nel nord dell’Iraq, intanto, i militari britannici stanno addestrando i guerriglieri curdi contro le milizie dell’Isil. I soldati hanno istruito le forze curde sull’uso delle mitragliatrici pesanti fornite dal Regno Unito.

‘‘Questa formazione’‘, spiegano i militari, ‘‘si rivelerà utile anche per l’utilizzo di armi con sistemi differenti fornite da altre nazioni. Siamo certi che l’addestramento che stiamo facendo ai peshmerga servirà a sconfiggere l’Isil.’‘

L’addestramento, con tanto di certificazione, si è svolto a Erbil, capitale del Kurdistan iracheno, a qualche decina di chilometri dalla prima linea con l’autoproclamato ‘‘Stato islamico’‘.