ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Jungle Marathon, avventura nella foresta

Lettura in corso:

Jungle Marathon, avventura nella foresta

Dimensioni di testo Aa Aa

Alcuni dei più bravi atleti “di resistenza” hanno sfidato la foresta pluviale brasiliana nella 10a edizione della Jungle Marathon, che si svolge nel Parco Nazionale di Tapajos, in pratica la giungla amazzonica.

Un totale di 65 corridori provenienti da 17 Paesi erano presenti ai nastri di partenza, ma solo 26 hanno portato a compimento il percorso, pari a 275 km.

I corridori hanno dovuto fronteggiare paludi, corsi d’acqua, elevate altitudini e umidità estrema, in una sorta di nuovo corso che ha reso l’evento più impegnativo che mai.

Il fattore – paura era alto, come nel caso del percorso caratterizzato da una sezione chiamata Jaguar Alley, dove i corridori hanno avuto accesso in gruppi di 2 o più a causa della cospicua presenza di giaguari.

Concorrenti provenienti da tutti gli angoli del mondo hanno preso parte alla competizione: dall’Australia alla Cina, dal Giappone alla Corea del Sud, dalla Russia alla Spagna, dalla Francia alla Svezia, dalla Svizzera al Sudafrica, e ancora Belgio, Regno Unito, Irlanda, Portogallo, Argentina e Brasile.

Il vincitore di quest’anno è stato il leggendario Grego da Guadalupa, già campione nel 2007; vincitrice, invece, la britannica Josie Benson.