ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'FMI pronto a impegnarsi di più nella lotta a Ebola

Lettura in corso:

L'FMI pronto a impegnarsi di più nella lotta a Ebola

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Fondo Monetario Internazionale è pronto a impegnarsi di più nella lotta contro Ebola se necessario. La promessa arriva da Washington dai vertici dell’FMI, che due settimane fa ha stanziato l’equivalente di oltre cento milioni di euro ai Paesi dell’Africa occidentale più colpiti dall’epidemia, ossia Guinea, Liberia e Sierra Leone.

“Lasciatemi introdurre quello che dirò con una presenzazione, ossia quello che sto indossando sulla mia giacca – dice Christine Lagarde, direttrice dell’FMI -. Dice: ‘Isolate Ebola, non i Paesi. Se occorrono più soldi, ci saremo, lavoreremo con quei Paesi, non c‘è dubbio”.

Oltre allo stanziamento di altri fondi per la gestione della crisi, occorre anche altro, come ha sottolineato il commissario europeo per lo Sviluppo: “La sfida che percepisco è come coordinare tutti gli sforzi – spiega Andris Piebalgs -, perché in questa fase il problema non è la mancanza di fondi, quanto piuttosto il coordinamento degli sforzi sul terreno”.

Il virus intanto continua il suo percorso, ela vera sfida diventa tenerne il passo. “La lotta contro Ebola è diventata una corsa contro il tempo – dice il corrispondente di euronews Stefan Grobe -. Come ci ha detto un esperto, il virus segue il suo tempo, mentre il mondo segue quello della burocrazia. Il rischio è di restare indietro, anche con risorse supplementari”.