ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sedici sotto osservazione in Spagna. Sale la febbre da Ebola

Lettura in corso:

Sedici sotto osservazione in Spagna. Sale la febbre da Ebola

Dimensioni di testo Aa Aa

Un verdetto di “ineguatezza” per l’ospedale Carlos III di Madrid e l’incremento delle persone sotto osservazione fanno salire in Spagna la febbre da Ebola.

Ai socialisti che accusano il governo di “gestione irresponsabile” della crisi e i Popolari che lamentano “errori su errori” fanno eco alcuni medici dello stesso ospedale, che su Twitter parlano di “follia”.

Polemiche a cui il governo Rajoy ha replicato, affidando alla sua numero due, Soraya Sáenz de Santamaría, la presidenza di un’unità di crisi dedicata.

Benzina sul fuoco delle polemiche che da giorni infuriano sulla Ministra della Sanità Ana Mato è un rapporto del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, che ha bollato come “non disegnate per far fronte a questo genere di emergenze” le infrastrutture dell’ospedale dove Teresa Romero ha contratto il virus, mentre curava due religiosi spagnoli di ritorno da Sierra Leone e Liberia.

Permangono intanto le incertezze sullo stato di salute dell’infermiera. Mentre la numero due del governo ha parlato di “condizioni gravi ma stabili”, la madre della donna ha risposto con un “pare di sì” ai giornalisti che le chiedevano se stesse meglio. Fonti mediche riferiscono che l’infermiera è cosciente e in grado di parlare.

Sale nel frattempo a 16 il numero delle persone poste sotto osservazione, ma nessuna di loro presenta i sintomi di Ebola.

Alle precauzioni per arginare la diffusione del virus sarà dedicata una riunione straordinaria dei Ministri della sanità dell’Unione Europea, che si terrà giovedì a Bruxelles.