ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Monta la protesta curda contro Ankara: in 20mila sfilano a Dusseldorf

Lettura in corso:

Monta la protesta curda contro Ankara: in 20mila sfilano a Dusseldorf

Dimensioni di testo Aa Aa

A Istanbul, Diyarbakir, e in altre città della Turchia, i curdi sono scesi in strada a protestare contro l’indifferenza del governo turco di fronte al massacro di Kobane.

Mobilitazioni organizzate e sostenute dal Partito dei lavoratori del Kurdistan, considerato un’organizzazione terroristica da Ankara, Washington e Bruxelles.

Se in Turchia queste proteste hanno avuto derive violente – si contano una trentina di morti nell’ultima settimana – altrove i curdi hanno manifestato pacificamente. E’ il caso di Dusseldorf, in Germania, il Paese europeo che ospita la più grande comunità curda. In più di ventimila hanno percorso il centro città, sventolando bandiere del Kurdistan e ritratti di Abdullah Ocalan, il leader del PKK tutt’ora in carcere.

Scene analoghe a Parigi. Gli attivisti invocano pressioni diplomatiche su Ankara: chiedono che l’esercito turco apra un corridoio per consentire il rifornimento di armi ai combattenti di Kobane.