ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Isil continua l'avanzata a Kobane, esercito turco fermo al confine

Lettura in corso:

L'Isil continua l'avanzata a Kobane, esercito turco fermo al confine

Dimensioni di testo Aa Aa

I jihadisti controllano ormai il 40% di Kobane, la città siriana al confine con la Turchia. Avrebbero conquistato anche la zona che ospitava il quartier generale delle forze curde, secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani.

Ma, oltre a combattere, i jihadisti hanno iniziato anche a filmare la loro avanzata. E il risultato sono queste immagini.

L’Isil è sul punto di tagliare anche l’ultimo corridoio verso la frontiera turca, condannando i settecento civili che, secondo l’Onu, sarebbero ancora in città.

Oltre confine, i curdi del PKK assistono impotenti al sacrificio dei loro compagni. L’esercito turco impedisce a chiunque di raggiungere Kobane.

“Se la Turchia resterà a guardare, sarà ancora peggio”, afferma un attivista curdo. “In ogni angolo del Paese ci sarà una rivolta – dice – molta gente morirà, negozi e automobili saranno dati alle fiamme. Si rischia un vero massacro”.

Le macerie di Kobane potrebbero seppellire anche il processo di pace in corso tra Ankara e il PKK. Minacce in tal senso sono già state espresse dal più alto dirigente dell’organizzazione curda ancora in libertà.