ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: Samaras ottiene la fiducia, per ora niente elezioni anticipate

Lettura in corso:

Grecia: Samaras ottiene la fiducia, per ora niente elezioni anticipate

Dimensioni di testo Aa Aa

La fiducia del Parlamento allontana l’ipotesi di elezioni anticipate in Grecia, almeno per ora. Il premier conservatore Antonis Samaras ha incassato il sostegno dei deputati in un voto che aveva convocato dopo le ripetute richieste di dimissioni da parte del principale partito di opposizione, Syriza, che secondo i sondaggi è ora la prima forza del Paese.

“Un voto anticipato sarebbe disastroso, porterebbe a un vicolo cieco – ha detto il premier -. La Grecia è l’unico bastione di stabilità nell’intera regione. Chiunque cerchi di guidare questa terra verso l’insicurezza e l’instabilità di un’elezione prematura danneggia gli interessi del Paese e ne mina la posizione”.

Il voto si è svolto mentre i creditori internazionali stanno rivedendo il programma di aiuti alla Grecia da cui – assicura Samaras – il Paese potrà uscire entro fine 2014 anno, quindi con un anno di anticipo.

All’orizzonte per il premier c‘è però un appuntamento più delicato: “Sebbene il governo non abbia avuto problemi a superare questo voto di fiducia – spiega il corrispondente di euronews Stamatis Giannisis -, la vera sfida per il primo ministro greco è in febbraio quando avrà bisogno di una super maggioranza di 180 deputati per eleggere il futuro Presidente della Repubblica. Con una forza congiunta tra conservatori e socialisti di 155 deputati su 300, Samaras deve conquistare altri 25 voti per il suo candidato, altrimenti dovrà convocare elezioni anticipate”.