ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Omaggio postumo a chi sconfisse i segreti di enigma

Lettura in corso:

Omaggio postumo a chi sconfisse i segreti di enigma

Dimensioni di testo Aa Aa

“The Imitation Game”, di Morten Tyldum, è stato il film d’apertura del London Film Festival, in pratica un tardivo omaggio a un eroe della scienza: quell’Alan Turing che, durante l’ultimo conflitto mondiale, decriptò il codice Enigma usato dai nazisti per le comunicazioni segrete.

Il governo britannico fu cosi’ riconoscente verso questo scienziato che nel ’54 lo condanno’ per omosessualità, lo castro’ chimicamente e lo porto’ al suicidio a soli 41 anni.

Pioniere scientifico, padre ideale dei primi computer Turing è il prototipo perfetto di un eroismo laico qui declinato con un cast capeggiato dalla vedette britannica del momento Benedict Cumberbatch.

La piu’ leziosa  Keira Knightley  è la coprotagonista.

In perfetta sintonia con una certa barbarie della storia ufficiale Turing dopo la guerra è stato distrutto dalla società britannica e solo l’anno scorso riabilitato, 59 anni dopo poi lo stato inglese ha chiesto scusa.

La critica intanto non ha pareri unanimi sulla qualità della pellicola che sconterebbe una regia molto banale.