ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Africa: il virus dell'Ebola si propaga più velocemente del previsto

Lettura in corso:

Africa: il virus dell'Ebola si propaga più velocemente del previsto

Dimensioni di testo Aa Aa

In Africa non si riesce a fermare il contagio. Il virus dell’Ebola sta propagandosi più velocemente di quanto immaginato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Questo centro di primo soccorso, nella località in Guinea da cui l’epidemia è iniziata, è ormai al collasso.

La febbre emorragica sta mietendo sempre più vittime anche a Monrovia e Freetown, capitali di Liberia e Sierra Leone, nonostante gli sforzi degli operatori umanitari e dei soldati statunitensi e britannici che tentano di arginare il virus.

La battaglia da vincere è complicata, come spiega il dottor Bruce Aylward, Vice Direttore Generale dell’OMS: “Dobbiamo controllare come vengono seppelliti i morti, come vengono curati i malati in questi Paesi. E occorre farlo nonostante un background e un sistema sanitario molto debole. Occorre molto tempo per cambiare alcune pratiche che si sono evolute attraverso centinaia o forse migliaia di anni. Per tutte queste cose occorre tempo ma il virus non ne sta concedendo molto”.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità intanto ha aggiornato il bilancio: i morti sono in totale 4033, di cui più della metà in Liberia.

In Europa l’unico caso di contagio direttamente sul Vecchio Continente è quello dell’infermiera spagnola. Gli altri casi si riferiscono tutti a persone che hanno contratto l’Ebola in Africa.

Ma in Europa il timore di una diffusione del virus resta alto. Nonostante le autorità locali e comunitarie insistano nell’assicurare che le procedure messe in atto sono sufficienti a garantire tutti i cittadini.