ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ebola. Proteste in Spagna dopo contagio e altri casi sospetti

Lettura in corso:

Ebola. Proteste in Spagna dopo contagio e altri casi sospetti

Dimensioni di testo Aa Aa

Non diminuiscono a Madrid le proteste contro il governo e le richieste di dimissioni del Ministro della Sanità Ana Mato dopo il caso di contagio da Ebola di Teresa Romero, operatrice sanitaria. Al momento altre 5 persone sono ricoverate al Carlos Terzero con sintomi che potrebbero indicare un contagio da febbre emorragica.

“Sto protestando perchè abbiamo un governo completamente incompetente che prende decisioni senza consultare la popolazione e tra l’altro senza sentire il parere degli esperti” dice un’infermiera che partecipa alla manifestazione. “Hanno deciso di portare due sarcerdoti che, purtroppo, erano in condizioni critiche, pazienti moribondi secondo la testimonianza dei nostri colleghi, nonostante il rischio di portare in Spagna e in Europa una malattia come l’Ebola per cui non c‘è una cura e contro la quale non siamo preparati”.

Il Premier Mariano Rajoy ha fatto un appello alla calma ma la polemica sulle misure di sicurezza aumenta dopo la denuncia di uno dei medici che ha preso in cura Teresa Romero e che si è poi sottoposto spontaneamente a isolamento e accertamenti.