ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ebola: caso in Spagna, infermieri indignati contro autorità sanitarie

Lettura in corso:

Ebola: caso in Spagna, infermieri indignati contro autorità sanitarie

Dimensioni di testo Aa Aa

Una cinquantina di persone sono sotto sorveglianza a Madrid dove è ricoverata l’infermiera contagiata dal virus ebola. Si tratta di persone con cui la donna è entrata in contatto in due ospedali della capitale spagnola.

Teresa Romero Ramos era in ferie, dopo aver curato due sacerdoti morti dopo essere stati rimpatriati dall’Africa, quando ha avvertito i sintomi della malattia.

Il marito – tenuto in quarantena – spiega di non conoscere le circostanze del contagio. “Ha continuato a lavorare, ha rispettato tutti i protocolli previsti. E’ tornata a casa come al solito, non aveva paura di essere infettata”.

Indignato il personale dell’ospedale Carlo III – La Paz dove è ricoverata la donna, che ha chiesto le dimissioni del ministro della salute Ana Mato. Lo scorso luglio gli infermieri dell’ospedale avevano denunciato una mancanza di informazioni e di formazione adeguata per la cura di eventuali casi di ebola.

“La gente è preoccupata visto che è una malattia potenzialmente letale”, afferma un medico. “Anche se il protocollo è stato applicato, la gente resta preoccupata anche perché non sappiamo ancora molto sui contatti che ha avuto”.

Carlos Marlasca, euronews:
“Le condizioni di Teresa, la persona che ha contratto il virus ebola, stanno evolvendo in modo favorevole, viene curata con il sangue di una suora che si è ammalata in Africa ed è sopravvissuta”.