ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa e Ue: trattato transatlantico non lede l'interesse pubblico

Lettura in corso:

Usa e Ue: trattato transatlantico non lede l'interesse pubblico

Dimensioni di testo Aa Aa

Europa e Stati Uniti hanno completato a Washington la settima fase dei negoziati sul Trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti (Ttip). Un accordo che, se mai andrà in porto, ha l’obiettivo di aprire i rispettivi mercati per servizi, investimenti e appalti pubblici.

Secondo i suoi promotori, il partenariato consentirà di generare crescita e posti di lavoro. I critici sostengono invece che favorirà le multinazionali, a danno dei consumatori.

“Sappiamo – ha affermato il negoziatore statunitense, Dan Mullaney – che alcuni temono che i negoziati possano portare alla privatizzazione di servizi come la fornitura d’acqua, l’insegnamento scolastico e il sistema sanitario. Confermiamo che queste voci non sono state inserite nei nostri trattati”.

Analoghe rassicurazioni sono state fornite anche dal capo della delegazione dell’Unione europea, lo spangolo Ignacio Garcia-Bercero: “Non faremo niente – ha detto – che possa indebolire o mettere a rischio la protezione dell’ambiente, la salute, la difesa dei consumatori, il diritto alla privacy e ogni altra area di pubblico interesse”.

Il corrispondente di euronews da Washington, Stefan Grobe: “I due negoziatori hanno anche affrontato il tema controverso della trasparenza, ma non hanno convinto. I negoziati si sono svolti in segreto, solo una minima quantità di informazioni è stata fornita ai media e nessuno ha precisato quanti round negoziali dovremo attenderci prima della firma dell’accordo”.