ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La saga infinita Star Trek

Lettura in corso:

La saga infinita Star Trek

Dimensioni di testo Aa Aa

Una nuova serie di Star Trek con episodi finanziati dal pubblico prolunga le avventure della fantascienza vintage.

In un edificio di 1200 mq nella cittadina di Ticonderoga, stato di New York, i fan di Star Trek hanno messo insieme una base analoga a quella servita al serial anni 60.

Questo progetto, denominato Star Trek New Voyages: fase II, è una iniziativa passionale che è stata lanciata alla fine degli anni ’90. Questo è l’episodio numero 12 che il gruppo ha girato e distribuito via Internet. James Cawley è il produttore esecutivo creatore della serie fan film, interpreta anche il ruolo del capitano James T.

Il tutto grazie a centinaia di volontari che da tutto il mondo sostengono la produzione. Molti danno soldi e aiutano il progetto. Il numero dei fan è cosi’ elevato che la produzione fa fatica a gestirli.

L’attenzione al dettaglio è importante per la produzione. Vengono riproposti tutti i particolari dell’originaler Star Trek replicandone anche i metodi, la recitazione, il trucco.

Per alcuni come il direttore della fotografia questo artigianato d’epoca ti obbliga a fare un po’ un viaggio nel tempo.

Il cast è fatto da talentuosi improvvisatori ma anche da attori professonisti che interpretano i ruoli principali nel modo piu’ fedele possibile.
Questo per la gioia dei tanti fan in tutto il mondo.

Brandon Stacy si è calato nei panni del misterioso Spock che era interpretato da Leonard Nimoy.

La cittadina di Ticonderoga ha spalancato le porte all’iniziativa e alcuni abitanti si sono dati da fare nella produzione. La cosa sta avendo ricadute finanziare positive per la zona.

Ogni epidosio pretende un anno completo di gestazione dall’ideazione alla realizzazione con la gestione di tutto l’apparato del set.

L’ultimo episodio di 50 minuti andrà in onda su youtube entro la fine dell’anno.