ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vertice Bce, gli acquisti di ABS dureranno due anni

Lettura in corso:

Vertice Bce, gli acquisti di ABS dureranno due anni

Dimensioni di testo Aa Aa

Partirà nell’ultimo trimestre del 2014, durerà due anni e, insieme agli acquisti di obbligazioni garantite e al programma di prestiti mirati alle banche, punterà a pompare nell’economia di Eurolandia fino a mille miliardi di euro.

È questo l’identikit del nuovo piano di acquisti di ABS, i debiti di famiglie e imprese che le banche “impacchettano” per liberare risorse, caduti in disgrazia durante la crisi. Obiettivo della Bce: ridare impulso al credito per famiglie e aziende.

“Riguardo alle politiche fiscali – ha detto il presidente Mario Draghi intervenendo anche sul tema del deficit – i Paesi dell’area euro non dovrebbero disfare i progressi già conseguiti e procedere in linea con le regole del patto di stabilità e crescita. “Ciò – ha proseguito Draghi – dovrebbe riflettersi nei piani per le bozze di bilancio 2015. La flessibilità esistente all’interno delle regole dovrebbe permettere ai governi di indirizzare i costi di bilancio delle grandi riforme strutturali”.

Una bacchettata a Paesi come la Francia, che mercoledì ha annunciato uno slittamento del raggiungimento dell’obiettivo del 3% al 2017.

Il fronte anti-austerità cresce, come dimostrano le proteste andate in scena a Napoli durante il vertice della Banca centrale europea. E nonostante la rivendicazione di Draghi sulle misure già lanciate, qualcuno ha una ricetta diversa. “Quella – dice un manifestante – di non finanziare il circuito bancario, entrando poi in questo dispositivo ‘Io ti finanzio e tu ricatti’, e di finanziare direttamente il welfare, i servizi, la cooperazione sociale”.

Il direttivo della Bce, ha sottolineato Draghi, è unanime nel suo impegno ad utilizzare nuove misure non convenzionali. Tutto dipenderà, come nei precedenti interventi, dalle previsioni di inflazione, scesa a settembre allo 0,3%.